Ennio un piccolo campione

14 Aprile 2007

Salve,vorrei innanzi tutto ringraziarvi per aver creato questo sito;io e soprattutto mia sorella abbiamo appreso molto sull’operazione e sul resto…Il mio nome è Salvo,un neo zio 22 enne,il cui piccolo nipotino è affetto da ernia diaframmatica destra…Ricordo ancora il giorno della morfologica,l’8 febbraio 2007,come al solito aspettavamo trepidanti mia sorella e mio cognato per vedere il video dell’ecografia e festeggiare immaginando questo piccolo e desiderato cucciolo da tutti tanto atteso…Poi l’ecografia precedente effettuata appena due settimane prima aveva dato degli ottimi risultati…Avevo la febbre alta quel giorno ed ero sdraiato sul divano quando sento il citofono e d’un tratto entra mia sorella scappando in salotto…Io coi miei pensieri deliranti entro in salotto e guardo il viso di mia sorella squarciato dalle lacrime che ripeteva “perché?” “non è giusto!”E’ l’immagine più triste che possa pensare…Dopo cerco di farmi spiegare cosa succede,la situazione non è delle migliori,il ginecologo consiglia l’aborto…Ernia diaframmatica?E’ possibile che questa cosa sia così grave??Così cerco di saperne qualcosa in più ma ho trovato solo qualche pagina in cui si capiva poco o niente…Solo dopo siamo venuti a conoscenza del vostro sito e abbiamo appreso come sarebbe avvenuta l’operazione,i rischi a cui andava incontro il bambino e con le lacrime agli occhi abbiamo letto tutte le testimonianze per lo più positive fortunatamente…L’idea dell’aborto non ha sfiorato minimamente mia sorella,che ha continuato la gravidanza e la continua tutt’ora anche se sul suo volto c’è una vena di malinconia…Noi tutti cerchiamo di starle vicino convincendola che ce la farà,che il piccolo è forte e vuole restare con la sua mamma…Oggi ha fatto una visita dove le hanno detto che partorirà i primi di maggio…Questa notizia mi ha un po’ sconvolto,cioè dopo un periodo di crisi,ho cominciato a metabolizzare la cosa ma ora il nostro incubo/sogno è imminente e tutto il giorno non faccio che pensare,pensare,pensare…Ho paura è questa la verità mi sento passivo e impotente davanti questa situazione e non so cosa fare…Non so come affronterò la cosa,ho paura di non poter vedere crescere e giocare il mio cuccioletto,di non poterlo stringere,sbaciucchiare come ho fatto con tutti gli altri nipotini…Anche se è nella pancia io lo sento già,sento il bene che mi lega a lui…Cosa succederà??

04 Maggio 2007

Rieccomi qui ad annotare pensieri e a sfogare il mio cuore…Ormai ci siamo fra qualche giorno Ennio vedrà la luce,si aspetta la chiamata del nuovo ginecologo(dott. Montoneri) che fisserà la visita e la data del parto…Qualche giorno fa sono andato con mia sorella a fare l’ecografia ed ho visto la piccola pulce scalciante…non ho parole per descrivere la sensazione provata è stupendo,e credo sia impossibile che un bambino così bello,amato,desiderato,vitale possa non farcela…Cioè cosa significa??Perchè??L’ansia cresce giorno dopo giorno cerco di non pensarci ma è pressoché impossibile…Vedo ogni giorno mia sorella e quella panciona e mi chiedo perché la vita è così crudele,perché trasforma una gioia in un dolore,un miracolo in un’agonia?E aspetto pazientemente,non c’è altro da fare.

12 Maggio 2007

Mercoledì 16/05/2007 sarà il 1°giorno del piccolo Ennio in questo pazzo mondo,spero fortemente non sia anche l’ultimo…Sta per cominciare un calvario,ma non è questo che mi preoccupa,spero solo che si concluda nel migliore dei modi,col piccolo fagottino a casa con i suoi genitori…E pensare che persone hanno il coraggio di abbandonare i bambini…Il mio stato d’animo è strano,sono felice da un lato ma la paura mi mangia vivo dall’altro…Non oso immaginare quello che prova mia sorella…Aspettiamo(cosa che ho sempre odiato del resto)A mercoledì.

16 Maggio 2007

Eccoci qui…fra poche ore Ennio sarà dei nostri…Non riesco a prendere sonno sebbene domani debba essere in ospedale alle 7:30…Non so cosa fare,non riesco a star fermo ascolto musica ,fumo,sono posseduto dall’ansia…Chissà cosa pensa mia sorella, mio cognato…è il termine di un’avventura e l’inizio di un’altra,anche se la prima è stata facile(per così dire)la seconda è dura,non so fino a che punto possano resistere i miei occhi domani vedendo il piccolo intubato…Che strana la vita,non sa se cominciare o finire prima di aver cominciato…Io sono fiducioso e credo che il piccolo ce la farà,e lo ritroverò qui a distruggermi la casa…Ma come al solito sono parole al vento,da domani in poi comincerò a narrare fatti…Notte

16 Maggio 2007 ore 13/35

È nato!Alle 10:20 di stamattina ci hanno avvisato della sua nascita…Poi verso le 12:25 lo abbiamo visto…quant’è bello,un piccolo fagottino di appena 2 kili e 200 grammi ,lungo 41 cm con 4 capelli spelacchiati e la carnagione chiarissima, sebbene sia così piccolo è ben nutrito,ha delle braccia così paffute!Oggi il prof. Romeo primario della neonatologia e dell’UTIN dell’ospedale policlinico di Catania ha spiegato la situazione ora non resta che aspettare che si stabilizzi,però dice che è un bambino vivace(infatti muoveva i piedini a scatti sebbene fosse incubato e sedato)è un piccolo gioiello…Fra qualche ora potrò rivederlo,il mio piccolo campione ma sono sicuro che ci riuscirà a superare tutto!

Ore 23:32

E il pomeriggio è andato,fra alti e bassi,ha avuto una piccola crisi respiratoria che però ha superato,la situazione non è rosea,il polmone atrofico non risponde queste le parole del primario,però qualche ora dopo ci ha comunicato che il polmone sebbene in maniera minima ha cominciato a funzionare,il livello di anidride carbonica si è abbassato e l’ultima parola che ci hanno detto è “stabile”(ho imparato ad apprezzarla leggendo il sito).Però la sensazione è bruttissima,impotenza mista ad ansia e paura,non so cosa fare non mi resta altro che aspettare,ed io odio le attese…Anche se sono stanco non riesco a dormire il mio pensiero è proiettato su di lui in qualsiasi momento,la mia sorellina sta bene a parte qualche doloretto, però la notte è lunga speriamo che la passi bene e stabilmente il mio Nennuccio…

17 Maggio 2007

Una parte della “luna di miele”(ovvero le 24/48 ore dopo la nascita)è andata il piccolo ha superato la notte e di mattina gli hanno detto che sta reagendo a tutto,bravo piccolo campione!Ora ha 27 ore di vita non vedo l’ora che venga operato così da superare uno scoglio anche se ancora ci sono tanti scogli da affrontare!

18 Maggio 2007

Ore 02:11

Eccomi qui a nottambulare rodendomi il fegato…Domani ci sono le semifinali,fino ad ora Ennio ha vinto i quarti di finale raggiungendo le 40 ore di vita,superando la crisi cardiaca del primo giorno e rimanendo stabile nel corso delle sue prime ore di vita…Domani si disputa la semifinale verso le 11/11:30 in sala operatoria,Ennio sarà il caposquadra,il prof. Di Benedetto il coach che gestirà la partita,e la splendida squadra che fino ad ora lo ha incitato a non mollare e che lo vuole  portare alla vittoria…Quanto è bello il mio piccolino,come reagisce bene a tutte le torture che gli fanno a volte i bambini insegnano molte cose a noi grandi,e l’insegnamento più grande che mi sta dando è quello di sperare,sperare in lui e nella sua voglia di vivere!Forza Enniuccio lo zio tifa per te e nel suo piccolo dietro ad un vetro ti supporterà col cuore e con l’anima…

19 Maggio 2007

Ore 3:42

3 a 0.Ennio è arrivato in finale però gli aspettano sette giorni di partite importantissime…L’operazione è andata bene è stata meno lunga del previsto,per richiudere l’ernia non ha avuto bisogno di patch, però abbiamo avuto una notizia un po’ brutta ovvero che erano saliti tutti gli organi della cavità addominale anche la milza e se non l’avessero intubato subito prima di tagliare il cordone non ce l’avrebbe fatta perché respirando avrebbe fatto espandere gli organi erniati e per i suoi piccoli polmoni sarebbe stata la fine…Grazie a tutti quelli che l’hanno salvato. Oggi una giornata massacrante è un passo in avanti sicuramente,ma ora non ci resta che attendere che passino questi sette giorni e vedere che reazione avrà. Vai Nenno sei il mio piccolo eroe!

 

20 Maggio 2007

Ore :04:44

Un altro giorno è andato, è passato un giorno e mezzo dall’intervento ed il piccolino lotta incostantemente…Oggi per un attimo mi sono spaventato perché di botto hanno chiuso le tapparelle e aperto l’incubatrice,pensavo che fosse successo qualcosa di brutto invece stavano solo prelevando un po' di roba dai polmoni col sondino e non era un bello spettacolo…Gioia mia sta passando le pene dell’inferno…Non vedo l’ora che finisca questa settimana e che le cose inizino a migliorare,vorrei sapere ogni dettaglio di quello che sta succedendo ad Ennio però i dottori giustamente parlano con i suoi genitori e non voglio infierire chiedendo i dettagli,mia sorella piange ogni qualvolta entra all’UTIN, mio cognato non lo fa ma dagli occhi si capisce tutto…Spero che il Signore ricompensi il dolore che stanno provando in questi giorni facendo in modo che il piccolino ce la faccia e doni felicità e amore ad entrambi

21 Maggio

Ennio sebbene in maniera stabile sale sempre verso il podio,oggi era meno sedato e cominciava a muovere i piedi,le gambe e le mani;aveva gli occhi aperti e gli è stato tolto il catetere…Purtroppo la prognosi è ancora riservata oggi gli hanno fatto una radiografia e domani si sapranno i risultati…Però in questi giorni si è mantenuto stabile ed è una cosa buona…

26 Maggio

Oggi Ennio è stato estubato!!Finalmente ho potuto vederlo in viso,che dolce è un bambolotto…Ieri hanno sciolto la prognosi,l’operazione è andata bene infatti gli hanno levato la morfina,qualche giorno fa gli hanno fatto una radiografia ed il polmone comincia ad espandersi…Ieri hanno provato a levare la respirazione artificiale ma ancora non ce la faceva mentre oggi il piccolo campione ci ha sorpresi,i suoi genitori l’hanno sentito piangere per la prima volta!!Fra stasera e domani cominceranno a dargli il latte…L’incubo finalmente sta per finire fra non molto tornerà a casa sua!!

31 Maggio 2007

La degenza continua fra alti e bassi,però il piccolino è sempre vivace e forte. Purtroppo qualche giorno fa hanno dovuto rimettere la respirazione a causa del valore degli emogas. Un po’ di sconforto anche se comunque il piccolo stava bene,ha chiesto solo due giorni di riposo. Infatti oggi non aveva il respiratore nasale ma soltanto il sondino con cui lo nutrono e con cui gradualmente cominciano a dare il latte della mamma “mucca” come la chiamo io!Comunque tutto procede bene il polmone si sta riprendendo,il piccolo è un guerriero!

18 Giugno 2007

Eccoci qui è passato un mese dall’operazione e finalmente Ennio è a casa!!Oggi è tornato a casuccia dopo aver vinto tutte le partite contro l’ernia diaframmatici…Questi giorni in ospedale sono andati bene,mangiava e dormiva,non si faceva mai vedere con gli occhi aperti…Mentre ora me lo godo tenendolo finalmente in braccio e parlandogli,accarezzandolo e coccolandolo a più non posso!Finalmente quest’avventura è finita è stata dura ma siamo qui a raccontarla… Ringrazio Dio e l’angelo custode che l’ha protetto in questo calvario…Ringrazio tutto lo staff dell’UTIN ospedale policlinico di Catania,in particolar modo Il prof. Romeo, la dottoressa Betta,Il prof. Di Benedetto(che ha operato il piccolo)tutti gli dottori,infermieri,anestesisti,che in questo mese si sono presi cura del piccolo… …Ringrazio mia sorella e mio cognato che gli hanno dato la possibilità di vivere,ringrazio voi che ci avete sostenuto tramite questo sito,faccio un in bocca al lupo a tutti coloro che hanno un bimbo in terapia intensiva con la speranza che possano portarlo al più presto a casa e spero che tutti diano la possibilità ai bambini di decidere e che credano in loro,sono più forti di noi adulti.

 

Salvo Guglielmino