La Storia di Annachiara

Annachiara nasce il 18-01-2001 ma la notizia del disturbo l'abbiamo avuta quando Flora ha fatto la strutturale al quinto mese di gravidanza, da li la nostra  vita è cambiata.

Da una ecografia semplice siamo passati alla amniocentesi al fischer test, giorni complicati e difficili, anche perchè Flora ha un'utero detto bicorneo cioè diviso al centro e con due cavità al posto di una. Quindi già normalmente la gravidanza per lei era una cosa difficile. Ma avendo avuto un'altra bambina Sarah nata nel 1999, vuoi l'età, vuoi la voglia di allargare questa nostra famiglia, dopo 6 mesi dalla nascita di Sarah aspettavamo Annachiara.

Subito dopo aver preso coscienza di quello che ci stava capitando, insieme al nostro ginecologo ci siamo mossi per affrontare la situazione. Noi viviamo a Perugia e qui in quegli anni non era possibile assistere bambini affetti da ernia diaframmatica, quindi insieme Flora siamo tornati ad Ercolano (NA), perchè al Santobono di Napoli c'era e c'è questa possibilità.

Non tutti i consigli dei medici erano positivi e uno dei primi ci disse che una delle possibilità era l'aborto terapeutico, quello cioè consentito dalla legge fino al sesto mese di gravidanza cosi da non mettere al mondo bambini con questo tipo di problemi. Noi non prendemmo nemmemo in considerazione questa ipotesi e andammo avanti avendo fede in Dio, sperando e pregando che ci aiutasse.

Giovedi 18 gennaio 2001 nasce Annachiara l'ho vista per qualche attimo e poi via in incubatrice, una dottoressa mi convoca nel suo studio per parlare dell'operazione e di cosa avrebbero fatto ad Annachiara da li a pochi giorni. L'intervento era previsto per la domenica, cioè 3 soli giorni dopo la nascita, poi aggiunse una frase che ancora oggi mi turba molto, mi disse: "noi siamo cattolici se lo ritiene opportuno la battezzi" una cosa naturale, ma noi non l'avevamo considerata perchè non accettavamo l'idea che la nostra bambina non c'è la potesse fare. Rimasi basito da quella considerazione ma presi coraggio e lo dissi a Flora e scoppiammo in un pianto inarrestabile, ma andava battezzata quindi chiamai Don Clemente, parroco che ha seguito la nostra crescita, e subito si adoperò per la funzione.

La domenica mattina come da programma Annachiara nata nella clinica betania di ponticelli(NA) viene trasferita al Santobono di Napoli e,  fatte le ultime analisi, Anna viene portata in sala operatoria alle 2 del pomeriggio. L'intervento dura circa due ore ed un quarto a cui seguirono 45 giorni in rianimazione, una tortura dove abbiamo trovato delle persone con un gran cuore e persone totalmente opposte che ci hanno dato una gran sofferenza.

Anna in quei giorni ha avuto delle complicazioni, come una pericardite, un buco alla membrana del cuore e ovviamente difficoltà respiratorie.

Oggi però Annachiara è una piccola donna che cresce e sta benissimo.

Una sola cosa mi  ci sentiamo di dire a chiunque si possa trovare ad affrontare situazioni come la nostra: NON MOLLATE MAI LOTTATE PER I VOSTRI FIGLI SEMPRE LI RENDE E VI RENDE MIGLIORI PERCHE' DIO ESISTE E COME. Non perdete mai la speranza.

Ciao a tutti speriamo di poter essere al raduno del 9 giugno 2013

Ciro e Flora